Tour vinicoli in tutte le regioni – 10 giorni

I vini georgiani presentati ad un concorso internazionale

La cultura del vino in Georgia è presente da secoli.
A Kakheti che sara’ la vostra destinazione un gruppo di archeologi ha recentemente hanno trovato la più antica cantina del mondo, risalente a 6.000 anni fa. Secondo gli archeobotanici, la successiva addomesticazione della vite farebbe degli antichi abitanti dell’odierna Georgia tra i più antichi vignaioli della storia. Anche il termine vino sembra derivi dal georgiano “Gwino” (“Vin”, “Wein”, “Vine”, “Vino”, …)
Questo tour vi da la possibilita’ di viaggiare nelle diverse regioni del vino. Potrete assagiare la cucina georgiana che e’ molto varia con piatti di carne, pesce, verdura e spezie e quasi sempre accompagnata con buon vino.

I giorno: Arrivo a Tbilisi

Incontro in aeroporto, sistemazione in albergo. Pernottamento.

II Giorno: TBILISI / GURJAANI / TELAVI

Partenza per Kakheti, famosa per la sua storica tradizione vinicola e per la sua spiccata ospitalità. Visiteremo la casa vinicola di Gurjaani, che produce il vino dalla raccolta delle proprie terre dopo la vendemmia, ha la propria etichetta e una lunga storia di produzione.

Il sommelier vi farà assaggiare il vino. Avremmo l’ occasione di assistere alla produzione della vodka georgiana (“zavodoba”), processo molto interessante.

Vedremo come si cuoce il pane georgiano tradizionale e come si fa la “Churchkhela” il dolce tipico georgiano. Visiteremo la chiesa con due cupole Kvelatsminda (tutti santi, VIII-IX secoli). Prima di visitare Il monastero di Nekresi e il Complesso di Gremi, partiremo per il bellissimo piccolo villaggio di Kakheti Kvareli. Assaggeremo il vino rosso secco Kindzmarauli. Un altro posto dove degusteremo un altro tipo di vino si trova a Napareuli. Pernottamento nella guesthouse Twins’.

III Giorno: NAPAREULI / LOPOTA / TELAVI

Oggi partiremo per assaggiare il vino locale e goderci la visita del bellissimo lago Lopota. La nostra prossima destinazione e’ la fabbrica del vino Badagoni, nel villaggio Khodasheni. La fabbrica e’ stata fondata nel 2002 nel villaggio di Kakheti a Zemo Khodasheni dal famoso enologo italiano Donato Lanati.

La fabbrica possiede 3 chilometri di vigneti selezionati secondo le varietà tipiche locali nei villaggi di Kvareli, Mukuzani, Akhasheni, Akura e Ojaleshi.

I loro brand sono: Tsinandali, Mukuzani, Kindzmarauli, Gurjaani, Saperavi, Akhasheni etc..

Continueremo la visita verso la Cattedrale di Alaverdi, che e’ stata costruita nell’Undicesimo secolo, nel periodo più ricco per lo sviluppo economico e politico della regione.

Visiteremo il complesso di Ikalto (agli inizi del XII secolo) e il complesso della vecchia e nuova Shuamta (V-XVII secolo). Proseguiremo la degustazione del vino nella cantina della città di Telavi fondata nel 1915. L’azienda riesce ad abbinare la vecchia tradizione vecchia con le nuove tecnologie di produzione del vino georgiano. Pernottamento nell’albergo di Telavi.

IV Giorno: TELAVI / TSINANDALI / SIGHNAGHI / TBILISI

Dopo la visita turistica di Telavi, visiteremo la moderna fabbrica Teliani Velley, fondata nel 1997. La fabbrica applica tecnologie attuali per la produzione del vino non dimenticando le vecchie tradizioni locali.

Continueremo la strada verso il villaggio di Tsinandali. Visiteremo il giardino botanico e il museo del nobile poeta georgiano Aleksandre Chavchavadze, saremo ospiti l’enoteca del nobile con la sua collezione antichissima e la fabbrica del vino Tsinandali.

Partiremo per Sighnaghi famosa con il suo vino e i tappeti. Visiteremo la cantina privata del contadino locale di nonno Temo, il locale preferito dai viaggiatori. Nonno Temo, rappresenta un tipico uomo ospitale, molto intelligente e simpatico. Ritorno a Tbilisi e pernottamento in albergo.

V Giorno: TBILISI / MTSKHETA / ATENI / AMBROLAURI

Partiamo nel bellissimo villaggio della regione di Kartli Ateni dopodiché visiteremo Mtskheta (patrimonio culturale UNESCO), la capitale antica della Georgia.

Visiteremo il monatsero di Jvari (VI secolo) e la cattedrale di Svetitskhoveli (XI secolo). Vedremo le bellezze naturalistiche del villaggio Ateni e visiteremo la chiesa di Ateni Sioni (VII secolo). Faremo la degustazione del vino locale Atenuri.

La sera continueremo la strada verso la regione della Georgia Racha. Pernottamento in Ambrolauri.

VI Giorno: AMBROLAURI / UTSERA / SHOVI

Oggi vedremo alcune bellezze naturalistiche della Georgia: la gola del fiume Rioni e le montagne del Caucaso coperti con la neve. Visiteremo Shovi, la località balneare. Ci fermeremo nella località di Utsera famosa con le sue sorgenti curative. Torneremo verso Ambrolauri.

Visiteremo la chiesa di Barakoni (XVIII secolo).

Degustazione del vino nella fabbrica del vino di Ambrolauri. Pernottamento a Ambrolauri.

VII Giorno: AMBROLAURI / BUGEULI

Dopo la visita di Nicortsminda (XI secolo), una tra le chiese piu’ meravigliose della Georgia, visiteremo la fabbrica del vino nel villaggio Khvanchkara. Faremo la degustazione del Khavnchkara, il vino semi dolce di produzione locale ed il bianco semi secco “Tetra”.

Visiteremo i villaggi costruiti sulle cime delle montagne del villaggio Bugheuli e visiteremo la fabbrica del vino Bugheuli. L’azienda Alexandreuli possiede due ettari di terre per la produzione del vino locale e la fabbrica con i suoi edifici. La fabbrica produce il vino con la tecnologia nuova.

I brand della fabbrica sono: Khvanchkara, Barakoni, Alexandreuli e Tetra con il certificato di qualità seguendo i standard internazionali. La fabbrica riesce a lavorare 250 tonnellate di uva e produrre annualmente un milione di bottiglia di vino. Pernottamento in Ambrolauri.

VIII Giorno: AMBROLAURI / LECHKHUMI / KUTAISI

Partenza per Lechkhumi, la reggione vicina a Racha. Nel villaggio di Orbeli degusteremo i vini locali: Tvishi, Usakhelouri e Ojaleshi. Partiremo per Imereti e pernottiamo nell’ albergo di Kutaisi.

IX Giorno: Kutaisi

Visita del Catedrale di Bagrati (XI secolo), e il monastero di Ghelati (XII secolo), il patrimonio del UNESCO. Il Monastero di Motsameta (VIII-XI secoli), situato tra due fiumi vicino a Kutaisi.

Grotta di Sataplia, dove e’ stato riscoperta traccia di dinosauri. Pernottamento a Kutaisi.

X Giorno: KUTAISI / TBILISI / PARTENZA

Partenza a Tbilisi. Visita di Tbilisi: la chiesa di Metekhi (XIII secolo), la citta’ vecchia, i bagni sulfurei, la fortezza di Narikala (IV secolo), le chiese di Sioni (XIII secolo) e Achiskhati (VI secolo), il catedrale di trinita’ (il secondo millenio). Cena di saluto nel tipico ristorante georgiano e lo spettacolo folkrolistico.

Transfer all’aeroporto.


La festa di Alilo

Alilo e’ una festa di Natale – e’ nello stesso tempo e’ il nome della canzone georgiana tradizionale. caratterizzata la notte prima di Natale. Si uniscono poche persone (almeno 3, perché il canto a tre voci), con questo canto si gira nella campagna per fare gli auguri a ogni famiglia. La famiglia li regala i dolciastri, è necessario regalare l’uovo – simbolo della vita e della fertilità.
Nei testi di Alilo (“il 25 dicembre nacque il Gesù bambino”,  “ho regalato il pane dal mio mulino” e così via.) È stata espressa il desiderio della felicità e benessere.
Alilo era diffuso in tutta la Georgia e ogni regione lo cantava a modo suo. Come pare Alilo ha si basa  sulla melodia pagana e la parola deriva da aliluia.
La Georgia ha una lunga storia di Alilo ed è stato rotto solo una volta nella storia – il periodo sovietico. Nel 1990 Il Patriarca Ilia II l’aveva  riportato di nuovo.

La festa di Natale – Alilo

Chiedici un preventivo, ti risponderemo volentieri!

[wpforms id=”2172″ title=”false” description=”false”]