Scopri la Georgia

 

Esplorare l’antico e’ un’ esperienza incredibile!

Pochi nazioni cosi piccole del mondo possono offrire al visitatore cosi tanto come la Georgia.

Il paese è piccolo quanto la Svizzera ed ha le montagne più alte d’ Europa, il mare con le spiagge lunghissime e bellissime, 500 varietà di uva, castelli, torri di guardia, chiese antichissime e i monasteri affrescati, città scavate nella roccia, natura ricca mediterranea e subtropicale.

A tutto questo si aggiungono l’ospitalità e la famosa accoglienza dei georgiani, la cucina tipica, il vino locale che scorre a fiumi, le danze e la musica polifonica tradizionale.

1. ORIGINI DEL VINO

La Georgia e’ considerata la culla delle più antiche tradizioni vinicole al mondo risalenti addirittura al 7000 A.C. Oltre 500 varietà di vite endemiche, la coltivazione dei vitigni e la tradizione di viticoltura. Molti sostengono che la parola “vino” prende origine dal “gvino” georgiano. Il vino per i georgiani e’ il simbolo dell’ospitalità e l’amicizia. Gli scienziati hanno verificato i residui del millenario vino dal fondo delle giare di terracotta risalente a 7000 anni fa – “The Independent”, 2003

2. GLI ARGONAUTI ED IL VELLO D’ORO

Secondo la leggenda greca i primi turisti che sono arrivati in Georgia sono stati gli Argonauti per conquistare e portare in Grecia il Vello d’oro.

Si tratta del regno della Colchide e il Re Eete, l’incantevole Madea e il legendario Giasone, gli Argonauti e l’irraggiungibile Vello d’Oro non sono solo i personaggi inventati di un mito greco.

Le numerose scoperte trovate nella zona, il viaggio effettuato da Tim Severin nel 1984 e soprattutto la tradizione ancor oggi praticata nell’alta regione dello Svaneti dell’estrazione d’oro con le pelli ovine, confermano la trama della leggenda.

3. PATRIA DEL PRIMO EUROPEO

Recentemente, durante gli scavi archeologici nei dintorni di Dmanisi, sono stati ritrovati alcuni crani umani di 1.8 milioni anni che testimoniano l’esistenza dell’antica abitazione umana in Europa. Inoltre questa scoperta risulta che il divario tra il sito di Dmanisi e qualsiasi altro remoto stabilimento umano d’Europa è di 1 milione anni, che rende la Georgia la patria del primo europeo.

4. VIA DELLA SETA

Avendo una posizione geografica assai favorevole, ancora dai tempi antichi, la Georgia rappresentava un’importante collegamento tra l’Asia e l’Europa con la famosa Via della Seta.

Questo percorso collegava Cina con l’Occidente, e passava anche per la Georgia. Le tracce delle carovane sono ancora visibili nei pressi della città rupestre di Uplistsikhe (VI secolo A.C al XIV secolo D.C). Grazie ai diversi insediamenti storici la Georgia rappresenta un affascinante cocktail delle culture diverse che si sono susseguite, pur non perdendo mai la sua identità nazionale.

5. ANTICO PAESE CRISTIANO

Già nel I secolo i discepoli di Cristo come: Andrea, Simone il Cananeo e Matteo, predicarono il Vangelo al popolo georgiano. Ufficialmente la Georgia si convertì al Cristianesimo subito dopo alla predicazione di Santa Nino da Cappadocia nel 337.
Oltre ad essere uno dei primi paesi cristiani in tutto il mondo, la Georgia è orgogliosa di possedere la più sacra reliquia – la tunica di Cristo.

6. PATRIMONIO DELL’UNESCO

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Antica Capitale della Georgia – Mtskheta
Cattedrale di Svetitskhoveli – XI secolo
Monastero di Jvari – VI secolo

b. Città di Kutaisi

Monastero di Gelati – XII secolo
Cattedrale di Bagrati – XI secolo

c. Villaggio di Ushguli il più alto villaggio in tutta Europa.
nella regione dello Svaneti situato a 2200 metri sul livello di mare, Ushguli rappresenta la più alta località permanentemente abitata in Europa. Questo villaggio, con i suoi 200 abitanti, si trova nella regione dell’ Alto Svaneti, ai piedi di Mt.Shkhara (5068m) – uno dei picchi più alti del Caucaso. Dotato dei splendidi torri medievali, fa parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

7. GRANDE CAUCASO – LA PIU’ ALTA CATENA MONTUOSA D’EUROPA

La catena montuosa del Gran Caucaso che forma il confine naturale tra l’Asia e l’Europa si estende per 1200km tra il Mar Nero ed il Mar Caspio. Vi potrete trovare vette alte oltre 5000m, incluso il Monte Elbrus (5642m) – più alto in Europa.

La Georgia possiede tre picchi alti 5000m: Mt. Shkhara (5068m), Mt. Janga (5059m) e Mt.

Kazbegi (5047m), al quale secondo la leggenda fu incatenato Prometeo.

8.UN PAESE CON OLTRE 3000 ANNI DI STORIA

Tra i paesi del mondo la Georgia ha una delle più ricche ed antiche storie. Effettivamente, gli scavi archeologici rilevarono l’esistenza dei primi stati formati dalle tribù ancora nel II millenio a.C. Le testimonianze dei fiorenti regni della Colchide e l’Iberia sono ben evidenti durante la visita delle antiche città di Mtskheta, Vani e Kutaisi.

9. UNICA LINGUA E ALFABETO

L’alfabeto Georgiano, (in georgiano ქართული დამწერლობა), fa parte dei 14 alfabeti esistenti nel mondo, fu stato creato nel III secolo A.C. L’attuale alfabeto georgiano comprende 33 lettere (ridotte dalle originarie 38 nel XIX secolo). Documenti appartenenti allo stadio più antico dell’alfabeto georgiano sono le iscrizioni musive nei monasteri georgiani della Palestina (430 D.C.) e nella chiesa di Bolnisi (495 D.C.) a sud-est della Georgia e alcune righe su palinsensti del V-VI secolo contenenti testi biblici. La prima novella georgiana giunta ai nostri tempi è datata del 5 sec D.C. La prima versione per la stampa dell’alfabeto georgiano fu preparata dai missionari cattolici. Il primo libro stampato in georgiano è il Dizionario georgiano e italiano di Stefano Paolini e Niceforo Irbachi, che vide la luce a Roma nel 1629 per volere della Sacra Congregatio de Propaganda Fide.

10. PARCO NAZIONALE DI BORJOMI-KHARAGAULI E’ PROTETTO DA WWF

Collocato nei versanti del Piccolo Caucaso, il Parco Nazionale di Borjomi-Kharagauli è uno dei più grandi in tutta Europa ed il primo parco nazionale nel Caucaso; esteso su 76,000 ettari, occupa quasi 1% del territorio della Georgia. Le foreste ricchissime ed i prati
sub-alpini ed alpini ospitano rare specie di flora e fauna.

 

No comments

Be the first one to leave a comment.

Post a Comment