La Svanezia – Mestia

 

La Svanezia – è una regione storica della Georgia, che si trova nel nordovest del paese. E’ straordinariamente bello, selvaggio e mistero. cosi isolata da non essere mai stata sottomessa da nessun dominatore e da essere riuscita in gran parte il suo stile di vita tradizionale anche durante l’epoca sovietica.

Geografia : circondato da picchi compresi fra i 3.000 e i 5.000 metri, lo Svaneti è la regione abitata più alta d’Europa. Ben 4 delle 10 montagne più alte del Caucaso si trovano qui, compresa la più alta montagna della Georgia, il Chkhara (5.201 metri).

Situata sulle pendici meridionali della catena montuosa del Grande Caucaso, la regione si estende sulle vallate dei fiumi Rioni, Inguri e Tskhenistskali.

Paesaggio : Il paesaggio dello Svaneti è dominato da alte montagne separate da profonde valli. La maggior parte del territorio che si trova al di sotto dei 1.800 metri d’altezza è coperto da foreste, composte principalmente da conifere. Le specie più diffuse sono pecci, abeti del Caucaso, faggi, querce e carpini. Fra i 1.800 e i 3.000 metri la vegetazione è prevalentemente di tipo alpina, con ampi prati. Al di sopra dei 3.000 metri vi sono ghiacciai e nevi perenni.

Clima : Il clima dello Svaneti è umido tutto l’anno, fortemente influenzato dalle masse d’aria provenienti dal Mar Nero. Ovviamente durante l’inverno le nevicate sono molto abbondanti, con frequenti valanghe che si abbattono a valle durante tutta la stagione.

Storia: Gli Svan sono abitualmente identificati con le popolazioni georgiane di cui parlava già nell’antichità Strabone.

Cultura e turismo : Lo Svaneti è famoso per i suoi tesori di architettura e per i paesaggi montani. Quasi ogni villaggio della regione possiede una torre costruita nel Medioevo, fra il IX e il XII secolo. Sparsi nella regione vi sono decine di chiese ortodosse e numerose fortezze. Tutto ciò ha fatto sì che l’alto Svaneti venisse inserito nel 1996 nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Il simbolo dello Svaneti e’ la tipica torre difensiva in pietra, progettata per accogliere e proteggere gli abitanti dei villaggi in caso di invasione e guerre. Oggi in Svaneti ci sono ancora 175 torri, costruiti per la maggior parte tra il IX e il XIII secolo.

Lo Svaneti possiede ricco patrimonio d’arte sacra: molte chiese con affreschi antichissimi. Da molti Svaneti e’ considerato come la parte del paese piu’ autenticamente georgiana, anche se Svan parlano nella loro lingua priva di forma scritta che e’ separata dal georgiano circa quattromila anni fa.

Mestia: Il capoluogo dello Svaneti, con palazzi antichi e tipiche torri Svan. Nel museo Storico e Etnografico di Mestia le rare icone antichissime della regina Tamara. Oltre questo espone una raccolta di Fotografie dello Svaneti scattate negli anni intorno al 1980 da Vittorio Sella.

Ushguli: Patrimonio dell’Umanità UNESCO. E’ una località estremamente pittoresca ai piedi del massiccio monte Shkhara 5086 metri. sono presenti una ventina torri svan e una bellissima chiesa di Lamaria del XII secolo.