La Georgia NON è la Russia (piccola guida semiseria)

Siete pronti per partire in Georgia ed i vostri amici vi immaginano già con colbacco e bottiglia di vodka in mano? Ovviamente nulla di più sbagliato, ma purtroppo le informazioni sulla Georgia che arrivano sui media italiani sono poche ed imprecise.

Vediamo di sfatare qualche mito e anche di sorridere un po’:

  • La Georgia è un paese indipendente e non ha MAI fatto parte della Russia, limite ha fatto parte dell’Unione Sovietica come repubblica indipendente allo stesso modo di Lituania, Ucraina etc..
  • Dire che la Georgia è nel sud della Russia è come dire che l’Italia è nel sud della Germania 
  • In Georgia NON fa freddo, la Georgia si trova più o meno all’altezza del Sud Italia. Ovviamente se andate in montagna in Sicilia o in Abbruzzo di inverno una giacca vi conviene portarvela. La temperatura media a Tbilisi a gennaio è di 7 gradi, di Mosca ben sotto lo O (a circa un paio d’ore di auto da Tbilisi si scia, comunque)
  • L’ alfabeto georgiano è..georgiano, il cirillico non c’entra nulla ed è di diversi secoli più recente rispetto al georgiano
  • Il Mar Nero non è il Mar Morto, quello si trova in Israele, quindi beh, accertatevi di saper nuotare prima di provare a galleggiare. E ovviamente non è nero (https://www.focus.it/cultura/curiosita/perche-il-mar-nero-ha-questo-strano-nome). Si, si puo’ nuotare, ci sono le spiaggie, gli ombrelloni le sdraio etc.
  • Il Mar Nero non è il Mar Caspio, quello si trova in Azerbajian/Iran/Russia. Quindi nel Mar Nero non troverete ne’ caviale né rifiuti nucleari
  • In Georgia si beve vino, ovviamente si trovano anche birra e vodka (che trovate anche in Toscana e Monferrato), ma è un paese di produzione vinicola. Ah, la Coca Cola è nata ad Atlanta, nella Georgia americana, anche quella non c’entra nulla, ma si trova facilmente, niente paura.
  • La Georgia è un paese cristiano al 95%, addirittura è il secondo paese cristiano al mondo dopo l’Armenia ed ospita alcune delle chiese e dei monasteri più antichi d’Europa. Il Caucaso islamico (Cecenia, Daghestan etc) si trova al di la delle montagne. Esistono un paio di vallate abitate da persone in prevalenza islamiche, ma il vino si trova anche li
  • In Georgia si mangia bene praticamente ovunque, in Russia…beh si mangia bene anche li, infatti i migliori ristoranti di Mosca e San Pietroburgo sono georgiani, o italiani
  • Per andare in Russia servono visto, invito, passaporto e assicurazione sanitaria obbligatoria; per andare in Georgia vi basta la carta di identità italiana (passaporto in caso si faccia scalo in un paese non-Schengen)
  • Le matrioska non fanno parte dell’artigianato locale
  • Si brinda (tanto, ed a lungo) ma il bicchiere viene riempito nuovamente, non gettato dietro di sè. Se volete brindare dite “gaumarjos”, non cose in altre lingue
  • Si, Stalin e Beria erano georgiani:(, ma non ci sono più statue di Lenin o di Stalin in giro. Qualcuna si trova ancora a Mosca, San Pietroburgo o Cavriago (Reggio Emilia)
  • Pur con diversi problemi la Georgia è un paese decisamente più libero della Russia, ci sono addiritura le elezioni! e guardate dove si trova nell’indice delle libertà economiche rispetto alla Russia o all’Italia (https://en.wikipedia.org/wiki/Index_of_Economic_Freedom)
  • Ci sono dei georgiani e delle georgiane bionde o dai capelli rossi, ma sono una minoranza, come in Italia.
  • I georgiani hanno un nome ed un cognome. Non usano il patronimico come in Russia
  • Lo sport nazionale è il rugby, dove la Georgia ha il miglior ranking dopo le 6 nazioni, e non certo l’hockey su ghiaccio.
  • To be continued…