Kartli- Mtskheta

 

KARTLI – è una regione storica situata nella Georgia centro-orientale, attraversata dal fiume Mtkvari (Kura), dove si trova la capitale della Georgia, Tbilisi. Nota agli autori classici come Iberia, Kartli giocò un ruolo cruciale nel consolidamento politico ed etnico dei georgiani nel medioevo.

Storia antica : Nel III secolo a.C., Kartli e la sua capitale originaria Mtskheta (a cui successe Tbilisi nel V secolo) formavano il nucleo intorno al quale andò a svilupparsi l’antico Regno Georgiano, noto al mondo greco-romano come Iberia.

Cosa c’e’ da vedere:

Mtskheta: La spiritualita’ georgiana non si puo’ essere compresa senza aver visitato Mtskheta dove nel IV secolo santa Nino converti’ il regno iveriano al cristianesimo.

Monastero di Jvari (della croce) tra il 585 e il 604, situata in una bella posizione alla confluenza dei fiumi Mtkvari e Aragvi. La chiesa di di Jvari e’ un classico dello stile tetraconco georgiano antico.

IL Cattedrale di Svetitskhoveli del XI secolo: all’inizio dell’epoca d’oro, il grande edificio e’ decorato con splendide sculture di pietra sia all’interno cosi all’esterno. Secondo la legenda sotto la cattedrale sarebbe sepolta la tunica del cristo. In Svetitskhoveli storicamente sono stati sempre sepolti le famiglie reali Bagrationi, c’e’ la tomba di Erekle II, Vakhtang Gorgasali (regno’ nel V secolo), Giorghi XII, ultimo re della Georgia.

Chiesa di Samtavro XI secolo: racchiude in sé due chiese: piccola chiesa del 4 sec fu costruita proprio sul posto dove  per diversi anni abitava e pregava Santa Nino e l’altra, decisamente più grande, appartenente al 11  secolo, contiene le tombe dei primi sovrani cristiani contemporanei della santa – il re Mirian e la regina Nana.

Monastero di Shio-mgvime (“grotta di Shio”) fu fondato nel 6 dal Monaco Siriano di nome Shio.
Il complesso racchiude diverse strutture costruite nell’arco dei secoli 6-12 inclusa la grotta scura dove per 15 anni abitò e pregò il monaco e successivamente ci fu sepolto.

Città di Gori: Il suo nome  – “gori” deriva dalla parola georgiana “collina” (“gora”) che con la Fortezza di Goris-Tsikhe fin oggi domina tutta la città. Tralaltro Gori è famosa come la città dove nacque uno dei leader politici più controversi – Joseph Jughashvili, noto con lo pseudonimo di  Stalin – “l’uomo d’acciaio”

Museo di Stalin:il museo enorme, dello stile sovietico, racconta la vita di Stalin,  la piccola casa dove e’ nato e ha passato la sua infanzia con i genitori e il suo vagone militare, con cui viaggiava durante la seconda guerra mondiale.

Uplistsikhe: la più antica città rupestre in Georgia, fondata nel I millennio a.C., fu la città situata lungo il percorso della famosa Via della Seta. I visitatori avranno la possibilità di camminare lungo le strade  antiche ed i palazzi reali, i templi pagani e le chiese cristiane, un teatro scavato nella roccia, una farmacia, il prigione . Mentre i resti degli ampi granari ed i recipienti di terracotta per il vino vi faranno l’idea della vita quotidiana degli abitanti del luogo.

Chiesa di Ateni (VII secolo) – colpisce subito i visitatori con i suoi magnifici affreschi e i rilievi sulle pareti esterne.

Dmanisi: Recentemente, durante gli scavi archeologici nei dintorni di Dmanisi, sono stati ritrovati
alcuni crani umani di 1.8 milioni anni che testimoniano l’esistenza dell’antica abitazione
umana in Europa. Inoltre questa scoperta risulta che il divario tra il sito di Dmanisi e
qualsiasi altro remoto stabilimento umano d’Europa è di 1 milione anni, che rende la
Georgia la patria del primo europeo.